ValentinaTube: abbonamento attivato

Ecco come fanno su ValentinaTube ad attivarci un abbonamento a pagamento a nostra insaputa

È che io se non vedo non credo…
Sebbene comprendessi la potenziale minaccia e le falle nella sicurezza che si potrebbero sfruttare per metterla in atto… mi sembrava davvero molto difficile riuscirci. Così… mi sono auto hackerato per vedere se la cosa fosse davvero possibile.
Si, lo è!
Di cosa sto parlando?
Della possibilità di attivare un abbonamento a pagamento sul tuo telefono tramite un semplice click – involontario! – sul Browser.
Per non farmi prelevare i soldini mi sono soltanto premurato di avere pochi cents di credito residuo.
Fatto questo mi sono recato su ValentinaTube e… tac! Fregato al primo tentativo!
Nell’immagine che segue possiamo osservare a destra il messaggio ricevuto con la comunicazione dell’attivazione del servizio e a sinistra la voce dei servizi online di TIM in cui intervenire per disattivarlo. Per quanto riguarda TIM, dopo aver fatto il login, è necessario recarsi sul menu “Servizi” e scorrere verso il basso, fino alla fine della pagina.
ValentinaTube abbonamento
Ovviamente se avessi avuto 5,10 euro di credito sulla mia SIM, il servizio le avrebbe prelevate all’istante! Nel mio caso mi ero premurato di avere pochi centesimi.
Purtroppo, se il credito è stato decurtato, la disattivazione non ci consente di recuperare i soldi già pagati e telefonare all’Operatore non conduce quasi mai al recupero dei soldi 🙁
Una raccomandata A/R con minaccia di denuncia per appropriazione indebita, invece, porta quasi sempre al risultato! Già, peccato che la raccomandata cosa quasi 6 euro… mentre l’abbonamento, guarda un po’ i casi della vita, ne costa giusto un po’ di meno…
Una volta disattivato il servizio online, per quanto riguarda TIM, si riceve il seguente messaggio.
ValentinaTube disattivazione
Subito dopo si riceve anche un SMS con la conferma dell’avvenuta disattivazione.

Volete vedere un esempio di come vi frego?
Immaginate di voler vedere un video, quello che trovate qui in basso…
Tutti siamo perfettamente in grado di vedere che IN BASSO, rispetto al video, c’è un messaggio pubblicitario chiarissimo! NESSUNO MAI si sognerebbe di cliccarci sopra! Noi, infatti clicchiamo sul video che vogliamo vedere…
Certo, come no 😀
Provate a passare il mouse sopra il video (o a fare tap se siete su smartphone).
Vi farò vedere che il messaggio pubblicitario, posizionato al di sotto del video, in realtà… si sovrappone al video!
Quindi quando noi clicchiamo sul video, in realtà, clicchiamo sulla pubblicità! ZAC! 5 euro la settimana… E non puoi dire di non aver cliccato! Il click è registrato!
Se non avessi volutamente cambiato colore allo sfondo… tu non ti saresti MAI potuto accorgere che, cliccando sul video, stavi in realtà cliccando sull’abbonamento…
Una sola parola: vergognoso!

esempioTruffa

SE MI CLICCHI TI CIULO 5 EURO!

Tempi di realizzazione di questo giochetto? Tre minuti netti (infatti è imperfetto). Tre minuti e vi ho “costretti” a pagarmi 5 euro (ovviamente qui non pagate niente a nessuno!)

Un’ultima accortezza.
Quasi sempre nel messaggio di avvenuta attivazione del servizio è indicato un numero da chiamare per disattivare il servizio. Chiamare quel numero è del tutto inutile e, spesso, peggiora ulteriormente la situazione perché è a pagamento!
Siamo nelle mani dei furbi!
Lo Stato latita. La Legge arranca. La Giustizia… non abita più qui da tempo… 🙁

Naturalmente la cosa non è “nuova”… anzi, è talmente “vecchia” che è stato addirittura realizzato un servizio dalle Iene…

Come ci succhiano i soldi dal telefonino from Carol Denis on Vimeo.

2 Commenti

  1. Mario

    Buongiorno,
    ho letto con attenzione questo articolo. Ma… quindi?
    Cioè un cittadino che ha inavvertitamente attivato un c**** di servizio a pagamento deve continuare a pagarlo fino a quando non lo disattiva?
    E se io non ho dimestichezza con internet o sono di un altro operatore?
    Queste sono furbate oscene!

    1. Buongiorno Mario,
      al momento se si attiva involontariamente un servizio come quello indicato in questo articolo, non c’è verso di farsi rimborsare i soldi persi (a meno che i soldi non siano centinaia di euro e allora si potrebbe intentare causa, ma il risultato non è per nulla garantito).
      Se non hai dimestichezza con internet e ricevi un sms che ti avvisa dell’avvenuta attivazione di un servizio, devi chiamare il numero dell’assistenza del tuo operatore e richiedere la disattivazione di tutti i servizi. Lo fanno in 20 secondi netti.
      E… si, sono “furbate”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *