La programmazione orientata agli oggetti

La programmazione ad oggetti è una filosofia. È un modo di pensare prima di scrivere il codice; un’idea del software da avere prima di decidere quale linguaggio di programmazione usare per trasportare in bit quell’idea.

La programmazione ad oggettiConoscere la filosofia della programmazione ad oggetti è un preciso dovere di ogni programmatore nato dopo il 1970. Capire come pensare il codice, prima di scriverlo, garantisce di riuscire a programmare in pochi giorni in qualsivoglia linguaggio di programmazione ad oggetti poiché tutti i moderni linguaggi di programmazione sono orientati agli oggetti e quindi tutti sono sottomessi a tale filosofia. Ecco perché è assolutamente fondamentale, prima di scegliere un linguaggio di programmazione, conoscere le regole che lo governano!

Questo piccolo libro narra di queste regole. Narra di un pensiero utile e saggio, un modo per usare la propria mente al fine di scrivere un programma usando leggi universali, evitando di scrivere codice che andrà a far parte della sterminata e infetta razza dei “basta che funzioni”!

Gli oggetti e le classi sono i pilastri fondamentali su cui tutto si basa, su cui tutto si poggia. Per parlare della programmazione ad oggetti partiremo proprio dagli oggetti, arrivando alle classi e costruendo tutta la piramide che su tali concetti si fonda: ereditarietà, polimorfismo, classi astratte, interfacce e oltre.

Insomma, è quasi un dovere leggere questo libro (o un altro che prepari la mente alla filosofia della programmazione ad oggetti) prima di iniziare a scrivere codice..

Vuoi maggiori dettagli o un’anteprima del libro o addirittura un PDF con una versione estesa?
Ce l’ho!
Sito ufficiale del libro sulla programmazione ad oggetti.

5 Commenti

  1. The Fool On The Hill

    Ciao, ho appena acquistato il libro in formato kindle. Ho deciso di acquistarlo per due motivi:
    1. Sto studiando per la certificazione Java7 e credo sia molto importante conoscere la programmazione ad oggetti al di fuori di ogni linguaggio in particolare (Java nel mio caso specifico)
    2. Ho letto alcuni articoli sul tuo blog riguardo Java e devo dire che le tue spiegazioni sono molto chiare e concise.

    ho trovato interessanti anche altri articoli, continua così, ti seguo ormai da qualche mese anche su Twitter.

    Grazie.

    1. Ciao “The Fool On The Hill”,
      bel nick, complimenti 🙂 Spero che il mio piccolo libretto con le nozioni fondamentali sulla oop ti sia di aiuto.
      Vista la strada da te intrapresa mi permetto di darti un consiglio: che tu sia o meno certificato, studia e impara molto bene i pattern. Ti consentiranno di programmare una spanna sopra tutti coloro che non li conoscono. Per capire i pattern però devi conoscere la programmazione ad oggetti come il tuo nome.
      Buona fortuna.

  2. Ciao Alessandro,
    sono interessato all’acquisto del libro ma non so se l’eBook reader che ho supporta il formato. Si tratta di un IBS Leggo.
    Potresti farmi sapere se va bene?
    Grazie

    1. Ciao Luca,
      secondo il sito ufficiale di IBS (http://www.ibs.it/ebook/fat/fatlef.asp) il tuo eReader legge praticamente tutto (penultima domanda) 😀
      Tuttavia su Google Libri il libro è in formato ePub (sicuramente supportato del tuo eReader), mentre su Amazon Libri il libro viene trasformato nel formato kindle che non sembra essere supportato. Infatti uno dei migliori eReader Leggo IBS, cioè questo, tra i formati supportati non riporta i formati kindle.
      Potresti trasformare un file kindle in un file ePub usando Calibre, ma a mio avviso non ha molto senso…

I commenti sono chiusi.